EBC Rimini

FSR Welfare straordinario Covid -19 oltre 1.000 richieste già arrivate, scadenza 31 dicembre

Contributi dell’Ente Bilaterale del Terziario della provincia di Rimini per lavoratori e imprese: più di 450 le domande già evase, 500 in fase di verifica. Scadenze prorogate al 31 dicembre 2020

Gianni Indino, vicepresidente EBC Rimini: “Siamo sempre tesi a trovare strumenti che vadano incontro alle reali esigenze di imprese e lavoratori, a maggior ragione adesso per contribuire in maniera tangibile a superare questo momento di enorme difficoltà. L’adesione alla bilateralità non è solamente garanzia di legalità, ma anche un sostegno concreto all’attività quotidiana dell’imprenditore e dei suoi dipendenti”

Continuano le richieste e le contestuali erogazioni di sostegni per lavoratori e imprese da parte dell’Ente Bilaterale del Terziario della provincia di Rimini. Per lenire le difficoltà legate alla pandemia, l’Ente formato da Confcommercio e dai sindacati Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil ha deciso di stanziare ulteriori fondi per le misure destinate al sostegno al reddito e al welfare dei lavoratori e a supporto delle aziende per gli interventi di prevenzione e sicurezza nei luoghi di lavoro. Davvero notevole il risultato, tanto che EBC Rimini ha deciso di prolungare al 31 dicembre 2020 i termini per tutte le domande. Per quanto riguarda i lavoratori, i sostegni riguardano la riduzione dell’attività lavorativa conseguente all’emergenza epidemiologica in presenza di ammortizzatori sociali e contributo solidaristico. Gli interventi straordinari di welfare sono stati invece individuati negli ambiti di assistenza genitoriale al figlio minore, di contributo per congedo Covid-19 non retribuito e di rimborso delle spese strumentali per i lavoratori in smartworking. Per le imprese, fino a 200 euro come contributo per chi ha aggiornato il DVR al rischio Covid-19.  Più di 450, tra quelle dei lavoratori e delle imprese, le richieste già evase al 1° dicembre, che si riferiscono a domande pervenute fino a metà novembre da tutto il territorio provinciale. Altre 500 sono in fase di verifica.

“Sollecito gli aderenti all’EBC che non lo avessero già fatto ad inoltrare le domande – spiega Gianni Indino, vicepresidente dell’Ente Bilaterale del Terziario (Confcommercio) -, c’è tempo fino al 31 dicembre e si compilano in modo facile e veloce. Da parte nostra siamo sempre tesi a trovare strumenti e soluzioni che vadano incontro alle reali esigenze di imprese e lavoratori, a maggior ragione adesso, perché vogliamo contribuire in maniera tangibile a superare questo momento di enorme difficoltà. Per le aziende ci sono stati costi per adeguarsi a linee guida e protocolli e non sempre lo Stato ha fatto fede alle promesse di sgravi: le numerose richieste dimostrano che abbiamo attivato strumenti validi. In questi anni l’Ente Bilaterale della nostra provincia ha fatto un grande lavoro, stando al fianco del nostro tessuto economico con contributi e rimborsi di vario genere, dal trasporto pubblico alla sosta, dal sostegno per le ore lavorative perse alle spese per il miglioramento dell’accessibilità agli esercizi commerciali, fino al contributo per l’installazione della videosorveglianza, solo per citarne alcuni. Tutte operazioni, tutti strumenti, che dimostrano come l’adesione alla bilateralità non sia solamente un proposito di cui andare fieri perché rispecchia il rispetto delle regole e della legalità, ma anche un sostegno concreto all’attività quotidiana dell’imprenditore e dei suoi dipendenti”.

Per tutte le informazioni e i moduli per la presentazione delle domande, consultare il sito www.ebcrimini.it

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque × tre =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.